A Napoli vivono le Quattro giornate del cinema

NAPOLI (di Anna Barbato) – Si sono appena concluse le rassegne “Napoli Film Festival” e “Venezia a Napoli – Il cinema esteso”, che ecco che a Napoli si respira ancora aria di cinema grazie alla prima edizione della kermesse “Le Quattro Giornate del Cinema. Obiettivo Lavoro”, organizzata con il patrocinio e il contributo della Federazione Unitaria Italiana Scrittori FUIS e del Comune di Napoli, della Regione Campania, della Campania Film Commission e dell’AGIS Campania, l’Associazione “Autori in Primo Piano” (Napoli) e l’Istituto Culturale del Mezzogiorno (Napoli), in collaborazione con la Società LuxArte srl (Roma).

Le quattro giornate del cinemaIl titolo prescelto è ispirato a quei fatidici giorni (27-30 settembre del 1943), comunemente noti come “Le Quattro Giornate di Napoli”, che costituiscono momenti fondamentali nella storia della città e dell’intera nazione, in quanto segnarono l’inizio della lotta di liberazione contro l’oppressione del fascismo e del nazismo. Un riferimento di certo non casuale, che rispecchia in pieno il senso di questa iniziativa, diretta a far emergere la creatività dei giovani e a lottare contro i tanti mali, quali la disoccupazione, che dominano la nostra società.

Non a caso, per inaugurare la manifestazione, martedì 22 ottobre è stato scelto proprio il film “Le Quattro Giornate di Napoli” di Nanni Loy, proiettato al Teatro Mercadante.

Seguirà, fino a domenica 27 ottobre, un fitto programma di appuntamenti, articolato nelle proiezioni dei film e dei documentari in concorso, sia nelle sale cinematografiche (Filangieri, Modernissimo, America Hall, Martos-Metropolitan, Astra), sia in altri spazi multimediali (Museo PAN, il Blu di Prussia e il Museo Archeologico Virtuale – MAV di Ercolano).

Il programma, inoltre, prevede anche incontri con personaggi della scena cinematografica, quali il critico Valerio Caprara, oppure giornate di Master Class, in cui registi come Antonio Capuano, Giovanni Veronesi e Rossella Izzo terranno delle lezioni nelle quali saranno approfondite poetiche e linguaggi del grande schermo.

Tra gli obiettivi della manifestazione, infatti, vi è quello di creare delle opportunità di lavoro nel settore della televisione, del cinema e in generale dell’arte, mediante la previsione di ben sette sezioni di concorso

  • Lungometraggi

  • Cortometraggi “Corto d’Autore”

  • Documentari

  • Web Series

  • Sceneggiature “SCRIPT”

  • Videoclip

  • Animazione

  • VideoClip.

Ciascun concorso rappresenterà, per i vincitori, un’ottima vetrina. Inoltre, tra le professionalità concorrenti in tutte le sezioni, ne verranno scelte alcune che saranno coinvolte nella realizzazione di un film, ambientato a Napoli, la cui sceneggiatura sarà quella che sarà premiata nella sezione Sceneggiature “SCRIPT”.

Per maggiori informazioni e per conoscere le modalità di partecipazione al concorso, consultare il sito Internet: http: //www.quattrogiornatedelcinemadinapoli.com/it/.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.