A Cagliari è “manita” azzurra

di Cristina Accardo

NAPOLI – Lo chiamano “falso nueve”, per i napoletani è semplicemente il folletto belga Dries Mertens che, in tema natalizio, è in vena di regali: ai suoi compagni va la vittoria al Sant’Elia, da sempre campo ostico, nell’anticipo domenicale contro il Cagliari; a mister Sarri i tre punti che fanno risalire la classifica portando i partenopei al terzo posto, a se stesso il pallone del match grazie alla tripletta segnata. A completare la “manita” azzurra ci pensano capitan Hamsik che, a quota 105 raggiunge Matador Cavani nella classifica della società e Zielinski con una rete stupenda da fuori area. E’ un Napoli superlativo quello che va in scena contro il Cagliari: impressionanti le cifre di possesso palla , tiri nello specchio della porta e calci d’angolo. Giornata di gloria per Mertens, ma anche per Hamsik: oltre al gol, lo slovacco è autore di una bella prestazione e tanti assist. Unica nota stonata il piccolo infortunio procuratosi da Koulibaly al ginocchio sinistro, per cui in settimana inizierà il lavoro di riabilitazione. Intanto dalla Svizzera arriva la notizia dei prossimi avversari Champions: saranno gli spagnoli del Real Madrid.

Cagliari - Napoli, 5-0

Le formazioni – Cagliari: Storari, Isla, Ceppitelli, Bruno Alves, Pisacane, Dessena (79′ Capuano), Tachtsidis (54′ Farias), Padoin, Barella, Sau, Borriello (70′ Melchiorri).

Napoli: Reina, Hysaj, Chiriches, Koulibaly (42′ Albiol), Strinic, Zielinski (70′ Rog), Jorginho, Hamsik, Callejon, Insigne, Mertens (75′ Giaccherini).

In campo – Sarri si affida a Mertens al posto di Gabbiadini; Jorginho rileva Diawara; in difesa compaiono Chiriches e Strinic. Il primo tiro in porta è di Callejon dai 20 metri che va di poco alto. Al 9’ è Zielinski a sfiorare il palo con un destro. Al 18’ occasione Napoli con Hamsik che batte a colpo sicuro in porta, ma Pisacane salva. In campo è solo Napoli che ci riprova al 24’ con il tiro di Insigne che sfiora il palo. Al 34’ finalmente la rete: Mertens in area si gira e posiziona il pallone proprio in fondo all’angolo, è 0 a 1. Al 42’ Koulibaly si infortuna, al suo posto Sarri manda in campo Albiol risparmiato da inizio gara in quanto diffidato. Al 45’ arriva anche il gol di Hamsik: Zielinski crossa e pesca la testa di Insigne che, colpisce, ma becca la traversa, sul rimpallo il capitano non deve fare altro che metterla dentro: è 0 a 2. Alla ripresa è ancora dominio azzurro, questa volta il gol arrivata dai piedi di uno strepitoso Zielinski con un destro che non lascia scampo a Storari, 0 a 3. Il Cagliari è stordito e soccombe alle folate azzurre: prima Hamsik di destro sfiora il palo, poi il portiere cagliaritano in uscita blocca Mertens. Ma il belga sembra in giornata di grazia ed al 69’ su lancio di Insigne penetra la difesa e mette a segno la doppietta: è 0 a 4. Ormai il Cagliari attende solo il fischio finale, Mertens no, ha ancora fiato nei polmoni e voglia di essere dirompente, così al 72’ segna la sua tripletta di sinistro: è 0 a 5. All’85’ potrebbe arrivare anche la sesta rete, ma Storarri, il migliore in campo dei suoi uomini, salva in uscita su Callejon. Termina con una vittoria schiacciante la gara del Sant’Elia, il Napoli per ora raggiunge la Lazio terza in attesa del big match del posticipo di Serie A Roma – Milan.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.