14enne ferito da caduta calcinacci, sopralluoghi in Galleria Umberto I

NAPOLI – Una fiaccolata di preghiera, alla quale hanno partecipato oltre mille persone, si è snodata ieri sera nelle strade di Marano, il paese d’origine del 14enne che lotta tra la vita e la morte all’ospedale ‘Loreto Mare’ di Napoli. Il giovane, ferito dalla caduta di calcinacci in Via Toledo, all’altezza della Galleria Umberto I, da ieri è in stato di coma profondo areflessico e si attendono le condizioni di legge previste per l’accertamento medico-legale. Decisivi saranno gli esami che verranno svolti in mattinata dall’equipe medica del ‘Loreto Mare’, impegnata a piene forze sul caso.

Crollo calcinacci via Toledo 6 luglio 2014 (Foto N (9)-2Sono iniziati intanto i primi sopralluoghi sull’edificio che costituisce la Galleria Umberto I e su quelli adiacenti, nell’ambito del fascicolo che è stato aperto dalla Procura di Napoli per far luce su responsabilità e competenze della manutenzione di facciate e
cornicioni. I legali dei genitori del 14enne, Angelo e Sergio Pisani, hanno nominato i periti per gli accertamenti di rito nell’ambito delle diverse indagini difensive e parlano di “tragedia che poteva e doveva essere evitata”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.